• Scolarizzazione di circa 55 bambini poveri del villaggio le cui famiglie non possono permettersi di pagare la retta scolastica se pur minima rispetto alla retta della scuola pubblica.

  • Scolarizzazione di 8 ragazze dell’orfanotrofio che frequentano il liceo a Tampuy, quartiere della capitale burkinabé.

  • sostegno economico ad una piccola scuola del villaggio di Guiloungou, “Espace d’Eveil Educatif” (spazio di risveglio educativo), dedicata ai bambini poveri del villaggio, i cui genitori spesso non riescono a pagare neanche la retta scolastica annuale di 25.000FCA (circa €37). Con queste poche risorse la direttrice della scuola, una signora in pensione che ha deciso di dedicare il suo tempo libero ai bambini, riesce a garantire un programma scolastico in preparazione alla scuola elementare, del materiale didattico su cui potersi esercitare e, cosa molto importante, una merenda ed un pranzo al giorno per tutti gli alunni.

  • Acquisto di generi alimentari per i bambini dell’orfanotrofio, somma stimata circa € 5000,00
  • Spesa sanitaria, somma stimata € 2000,00 (considerando che in Burkina qualsiasi cosa è a pagamento, dal semplice medicinale, all’ospedalizzazione, alle vaccinazioni)
  • Adozioni a distanza